Translate

domenica 17 settembre 2017

Come Piantare i Bulbi delle Dalie (Dahlia spp.) ? Come Si Coltivano ?

Di Bulbi a fioritura primaverile ne esistono parecchi, alcuni molto comuni (Narcisi, Anemoni, Bucaneve, etc.), altri un po' meno diffusi (es. Oxalis).
Oggi vorrei però parlare della Dalia, un bulbo a fioritura estiva che produce un fiore stupendo proprio nei mesi di Luglio/Agosto.

In realtà quando si parla di Dalie ci si riferisce a più specie (circa una quarantina), tutte appartenenti al genere Dahlia.

Nelle prossime righe darò qualche informazione sulla coltivazione e mostrerò molte foto, che metteranno in evidenza l'enorme diversità presente tra le piante di Dahlia.

Dalie Arancioni

Fiori di Dahlia

Storia ed Origine :

Le Dalie sono piante native del Messico e furono importate in Europa tra la fine del 1700 e l'inizio dell'800. Inizialmente vennero introdotte a scopo alimentare, poiché le radici di alcune specie sono dei tuberi carnosi ed eduli (un po' come le Patate); tuttavia, date le scarse qualità organolettiche, non si diffusero come ortaggi, bensì come piante da fiore ornamentali.
Oggigiorno le Dalie sono diffuse in tutto il Mondo e, nelle zone a clima freddo, vengono coltivate come annuali o espiantate in autunno.
Nel corso degli anni, partendo dalle singole specie, si sono selezionate varianti dai colori più o meno sgargianti, con fiori piccoli o grossi, con petali aperti o chiusi e dalle forme più disparate.

Dalia Rosa

Dahlia Bianca-Rosa

Come e Quando Piantare i Bulbi delle Dalie ?

Il periodo migliore per seminare la Dalia è tra fine Marzo ed Aprile, quando non vi è più il rischio che avvengano forti gelate. Nel Sud Italia, grazie al clima più mite, si possono anticipare i tempi ed, in zone prive di gelo, si possono interrare anche in autunno.
I Bulbi di Dalia si piantano ad una profondità di circa 15 cm (6 inch), per poi essere ricoperti con soffice terra, solo leggermente compressa (non pressata pesantemente con tutto il peso del corpo). La distanza tra i bulbi varia da un minimo di 30 cm (12 in), per le varietà "nane", sino ad oltre 1 metro (3,3 ft).
In zone molto fredde è possibile seminar le Dalie in vaso, in serra calda, per poi trapiantarle all'esterno solo in Maggio. Questa tecnica, anche in zone più miti, permette di anticipare di qualche settimana la fioritura.
La messa a dimora dei bulbi non dovrebbe essere eseguita dopo maggio, poiché in quel periodo dell'anno i bulbi dovrebbero già esser germinati.


Com'è Fatta la Pianta della Dalia ? - Botanica e Fisiologia

Foglie DahliaLe Dalie appartengono alla famiglia delle Asteraceae, la stessa dell'insalata. Il nome del genere, Dahlia, è stato dato in onore di Anders Dahl, il giovane allievo di Linneo scomparso prematuramente.

Sebbene, come detto sopra, esistano decine di specie, la maggior parte delle Dalie che vediamo nei giardini o nei parchi, sono ibridi e varietà di Dahlia coccineaDahlia pinnata.

Le Dalie sono piante erbacee, di dimensioni molto variabili e, a seconda della varietà, possono avere un'altezza media compresa tra 20 cm e 200 cm (8-80 inch); tuttavia la specie Dahlia imperialis può addirittura superare gli 8 metri (26 ft).
La Dalia possiede grandi foglie composte, ognuna formata da 3-5 foglioline di color verde scuro. Il margine può essere liscio o dentellato e, nel complesso, possono ricordare le foglie delle Rose.
All'apice della nuova vegetazione sono presenti i boccioli fiorali, che ben presto si aprono, regalando magnifici fiori. Questi sono di grosse dimensioni, generalmente tondeggianti, ma dalle forme più particolari.
La fioritura è prolungata ed avviene da inizio Luglio sino ai primi geli. La sua capacità di rifiorire permette di vedere Dahlie in fiore per oltre 3 mesi all'anno.

Le Dalie, più che su base genetica, vengono catalogate e raggruppate in base alle caratteristiche morfologiche.

In primis sull'altezza:
  • Dalie nane : alte meno di mezzo metro (1.6 ft), indicate per la coltivazione in vaso.
  • Dalie intermedie : alte sino ad 1 metro (3.3 ft).
  • Dalie alte : con altezza superiore al metro, indicate per la coltivazione in piena terra.

Sul tipo di Fiore (le foto descrivono ben meglio delle parole) :


-Dalia "Decorativa" : la classica Dalia che tutti conosciamo.

Dalia Decorativa Arancione

Dahlia Bianca
-Dalia "Cactus" : con fiori che, per forma, tendono ad assomigliare alla sommità di una pianta di Cactus, in cui le spine sono rappresentate dai petali.

Dahlia Cactus Rosa









-Dalia "Peonia" : i fiori ricordano quelli delle Peonie, con la parte centrale ben differenziata da quella laterale.

Dahlia Peonia
Dahlia Peonia Rosata


Dahlia Peonia Gialla

 -Dalia "Pompon" : con fiori dai petali corti ed assemblati in modo da formare qualcosa che potrebbe assomigliare a dei nidi di ape tondeggianti.

Dalia Pompon Arancione

Dalia Pompon Viola
-Dalia a "Collaretto" : in questo caso i petali non sono così serrati e permettono di vedere gli stami, un po' come avviene nella Rosa Rugosa.
Dahlia a Collaretto

Dahlia a Collaretto Porpora

Dahlia a Collaretto Variegata
-Dalia "Anemone" : la parte centrale del fiore ricorda l'Anemone di Mare.
Dahlia Anemone

Dahlia Anemone Bianca

Ognuno di questi fiori può essere semplice o doppio e di tutti i colori. Le combinazioni possibili sono  quindi diverse centinaia.


Come Crescere le Dalie ? - Coltivazione, Clima, Esposizione e Cure

Le Dalie "nane" si possono coltivare con successo in vaso, sebbene, in generale, si abbiano maggiori risultati in piena terra. Ricordatevi che le specie del genere Dahlia hanno origini messicane, dunque una scarsa resistenza al freddo e dal momento in cui pianterete i bulbi non ci dovranno più essere forti gelate.
Le Dalie, in Italia, sono poco adatte all'inselvatichimento, perciò, dopo la prima brinata, converrà tagliare alla base le piante con le foglie bruciate, estrarre i bulbi, farli seccare qualche giorno all'aria e conservarli in un luogo asciutto, fresco (ma esente da gelo) e buio, sino alla primavera successiva.
Nei luoghi miti del Sud Italia, o laddove vi siano effimere gelate, si possono lasciare i tuberi nel terreno, provvedendo a coprirli con uno spesso strato di pacciamatura.

Le Dalie amano un'esposizione calda, soleggiata ed un terreno fertile e ben drenante, condizioni che garantiranno una fioritura più abbondante.
Le concimazioni dovranno essere equilibrate, ricordandosi che un'eccesso di azoto induce la produzione di foglie, a discapito di boccioli e fiori.

Durante la fase vegetativa il terreno dovrà essere tenuto umido con irrigazioni frequenti, ma non troppo abbondanti; inoltre sarà utile predisporre dei supporti (ad es. canne di Bambù come quelle utilizzare per i Pomodori) a cui legare gli steli in allungamento.
Le Dalie sono tropicali ed anche brevi gelate fanno morire la pianta, per questo motivo potrebbero essere delle buone piante spia, per verificare in quali luoghi avvengano le prime gelate autunnali.

Le Dalie sono piante rustiche e generalmente resistenti ai patogeni, talvolta ci possono essere dei leggeri attacchi di oidio sulle foglie, ma solitamente non richiedono l'uso di prodotti chimici.


Come Potare le Dalie per Avere Fiori più Grossi ?

La potatura delle Dalie non è essenziale, ma consigliabile. Quando le piante sono alte circa 25 cm (10 inch), cioè hanno circa 6 foglioline, converrà cimare l'apice vegetativo. Questa operazione garantirà l'emissione di nuovi rami dalle gemme sottostanti, dando alla Dahlia una conformazione "ad albero", in cui ogni ramificazione avrà i suoi fiori.
Un'altra pratica consigliata è quella della sbocciolatura, la quale prevede la rimozione dei boccioli laterali (quelli formati sull'ascella fogliare), lasciando solo il bocciolo centrale, presente sull'apice vegetativo. In questo modo le energie si concentreranno su pochi fiori, garantendo che essi diventino di maggiori dimensioni e con più petali.

Dalia Giallo Tenue

Dalia Porpora

Campo di Dalie