Translate

venerdì 14 luglio 2017

Beschorneria yuccoides, Coltivazione e Cure

Oggi vorrei parlarvi della Beschorneria yuccoides, una pianta succulenta molto ornamentale, ma ancora poco conosciuta in Italia.
Questa specie appartiene alla famiglia delle Asparagaceae e, come ci ricordano i suoi fiori, è una parante dell'Agave e degli Asparagi.

Il genere Beschorneria comprende circa una decina di specie originarie del Centro America. La parola greca "oides" significa "simile"; la Beschorneria yuccoides deve infatti il suffisso ("yuccoides") proprio alla sua somiglianza con il noto genere di piante Yucca.
La Beschorneria yuccoides è una pianta nativa degli aridi altopiani del Messico, dove cresce ad un'altitudine compresa tra 2500–3000 metri (8200–9800 ft) sopra il livello del mare.

Beschorneria yuccoides


Com'è Fatta la Beschorneria yuccoides ?

Questa specie è perenne sempreverde, ma erbacea e priva di un vero e proprio tronco o ramificazioni. La parte visibile della pianta è composta da verdi foglie dalla forma lanceolata, molto lunghe (60 cm o 24 inch) e strette (nella parte centrale 4 cm o 1.5 inch), che assomigliano a delle "spade".
Esse sono disposte a raggiera, con le vecchie foglie quasi parallele al suolo, mentre quelle nuove perpendicolari. Una pianta adulta è composta mediamente da 25-35 foglie.

La fioritura, che in Italia avviene in primavera (Aprile-Maggio), può esser più o meno copiosa o addirittura assente in qualche annata.
L'infiorescenza è una spiga carnosa lunga mediamente dai 100 ai 200 cm (40-80 in), dall'atipico color rosso-rosa e pendente. Essa è composta da numerosi fiori a forma di campana, lunghi circa 5 cm (2 in), a loro volta raggruppati in 4-5 unità lungo lo stelo e più numerosi all'apice dell'infiorescenza. 
Ai fiori seguono i frutti dalla forma allungata, contenenti i semi.

Chioma Foglie Beschorneria yuccoides

Fioritura Beschorneria yuccoides

Dove si Può Coltivare la Beschorneria yuccoides ?

Questa specie succulenta cresce a forma di cespuglio e se ne possono piantare anche più esemplari per formare aiuole dall'aspetto tropicale.
Sebbene sia distribuita a latitudini tropicali, l'Habitat naturale di questa pianta grassa è a quote elevate, in zone semi-desertiche. Per questa ragione ha sviluppato una naturale resistenza, sia alla siccità, che al freddo.

Ovviamente rimane pur sempre una pianta Messicana e lì, anche in montagna, le temperature sono più miti che in Italia. 
Se ne può tentare la coltivazione laddove le temperature non scendano di norma sotto i -5° C (23° F), a -7° C (19° F) i danni iniziano ad essere rilevanti, sotto questa soglia la pianta muore. Indicativamente può crescere bene in zone USDA 9 o superiori, che corrispondono alle zone costiere Tirreniche, a quelle del basso Adriatico, alle Colline del Sud Italia e nei microclimi più miti del Nord Italia (personalmente ho visto questa specie sulle rive del Lago Maggiore).
L'esposizione ideale è in pieno Sole, ma si sviluppa (e fiorisce) agevolmente anche a mezz'ombra.
Una volta affrancata la Beschorneria yuccoides non necessita irrigazioni ed, in un terreno ricco, non vuole neppure concimazioni.

Questa pianta grassa si propaga facilmente per semina ed, entro 5 anni, la pianta è completamente sviluppata e matura. Si può dunque considerare una pianta succulenta a crescita veloce.

Infiorescenza Beschorneria yuccoides

Fiori Beschorneria yuccoides