Translate

mercoledì 8 marzo 2017

Dov'è l'Isola di Krk (Veglia)? Com'è? Cosa si può Fare?

Se cercate una meta per le vostre vacanze estive, l'Isola di Krk (o Isola di Veglia), in Croazia, potrebbe essere un'ottima candidata. 
L'Isola di Krk si trova nel mar Adriatico, nel Nord della Croazia, a soli 120 km (75 mi) dal confine italiano (Trieste) e a 530 km (330 mi) da Milano ed è facilmente raggiungibile in macchina.

Cosa vedere sull'isola di Krk? Com'è fatta? Cosa può offrire ad un turista? Che clima e temperature ci sono?

L'Isola di Veglia ha una forma irregolare e, con una superficie di poco inferiore al doppio di quella dell'Isola d'Elba, è l'isola più grande del Mar Adriatico.
Quest'isola, con oltre 190 km (118 mi) di coste, si trova a poca distanza dalla città di Fiume (Rijeka in croato) ed è separata dalla terraferma da una sottile striscia di mare.
Nel 1980 fu inaugurato il ponte di Krk che, con i suoi 1309 m (4295 ft) di lunghezza, mette in comunicazione le coste dell'isola con la terraferma. Inoltre questa struttura detiene il record di essere il ponte con le maggiori arcate al Mondo, costruite con metodi convenzionali (cemento armato).

Paesaggio Carsico Isola Krk

Imbocco Ponte Krk
Ponte Krk


Attraversare lo stretto su questo ponte non è solo comodo e veloce, ma anche emozionante. Il panorama geografico è stupendo, la maestosità di quest'opera ingegneristica si incastra perfettamente con il paesaggio ed il vento, che frequentemente lo sferza, non fa che rendere il tutto più suggestivo.
Il pedaggio, del costo di una pizza margherita, si paga nella direzione di ingresso all'isola, mentre è gratis in uscita.


Quanto Costa una Vacanza sull'Isola di Krk ?

Fino a qualche anno fa, la Croazia aveva dei prezzi molto competitivi e ben più bassi rispetto all'Italia. Oggi questo divario si è notevolmente ridotto e, stando nelle località turistiche, il risparmio è minimo.
La moneta ufficiale croata è la Kuna (Kn) ed, indicativamente, 1 Euro vale 7,4 Kuna. Il cambio ufficiale varia continuamente (per sapere il cambio attuale cliccate qua), tuttavia ci sono delle spese di commissione che variano di giorno in giorno, ma anche da posto a posto, motivo per cui conviene informarsi in più posti, al fine di cambiare i soldi nel posto più conveniente.
Giusto per dare dei numeri, nel 2017 una pizza margherita costa circa 40 Kuna ed una cena a base di pesce si può trovare anche a 150 Kuna.

Un po' su tutta l'isola sono diffuse camere e Bed & Breakfast, spesso a prezzi piuttosto vantaggiosi. L'organizzazione dei pagamenti, così come l'accoglienza, è interamente gestita da Aurea, un'agenzia situata al centro dell'isola, che farà da tramite e da garante fra voi ed i padroni delle strutture abitative.


Com'è il Clima, il Territorio e la Vegetazione di Krk ?

Sebbene l'isola sia piuttosto a Nord (su di essa passa esattamente il 45° parallelo Nord) ed esposta ai venti di Bora, il clima è mite, con una temperatura media di 4-5° C superiore alle località limitrofe.
Anche se la stagione estiva non è secca come nel Sud Italia, la vegetazione di Veglia è quella tipica della macchia Mediterranea, con prevalenza di piccoli arbusti sempreverdi (Corbezzolo, Mirto, Terebinto, etc.) nelle zone incolte e campi di Olivo in quelle coltivate.

A Krk, in estate, la media delle temperature massime è di 28° C (82° F), mentre quella delle minime è di 18° C (64° F) ed i giorni di pioggia sono circa 9 al mese, anche se spesso sotto forma di acquazzoni e temporali serali/notturni.
Il mese di Settembre, sebbene con qualche grado in meno rispetto Luglio ed Agosto, ha ancora temperature piacevoli e giornate soleggiate. Un'ottima alternativa per chi volesse evitare la calca dei mesi precedenti.
Il territorio dell'isola di Veglia è alquanto variegato; le spiagge sabbiose, o più spesso scogliose, si alternano tra golfi, baie e rocce a strapiombo sul mare; fitti boschi e pinete lasciano spazio ad aree coltivate o alla bassa vegetazione, mentre suoli scoscesi e dissestati sono intervallati da fertili pianure.
Diciamo che dal punto naturalistico Krk ha ben pochi rivali non a caso, nell'antichità, era anche nota come "Isola d'Oro" (Insula Aurea).

Vegetazione Macchia Mediterranea Krk

Oliveto

Paesaggio Isola Krk


Quali Sono le Città più Belle ?

Posizione Isola di Krk
L'isola di Krk si estende prevalentemente in direzione Nord-Ovest, Sud-Est e, più o meno lungo questo asse, è attraversata da una strada principale di circa 40 km (25 mi), da cui si diramano strade secondarie, terziare e così via.
La prima città che si incontra dopo aver attraversato il ponte è Omišalj (in italiano Castelmuschio), forse la più antica dell'isola. Per raggiungerla si deve deviare dalla strada principale, prendendo una diramazione che ci condurrà fino ad una mite e tranquilla località, circondata dalla pineta.
Questa cittadina, leggermente sopraelevata su una rupe, si snoda attraverso strette viuzze, piazze e scalinate ed è ben collegata con la baia sottostante, da cui si può accedere allo splendido mare.
Sempre sulla costa occidentale, ma un po' più a Sud, troviamo il borgo di Njivice, un tempo abitato da pescatori. Njivice è probabilmente la città più recente dell'isola e la sua espansione si ebbe solo con l'avvento del turismo, nella seconda metà del '900.

Cartina Isola di Krk
Proseguendo verso Sud, sempre sulla costa occidentale, troviamo Malinska che, insieme ad altri piccoli villaggi, costituisce il territorio noto come Dubasnica.
Malinska si trova all'interno di un golfo molto riparato dai freddi venti di Bora, non a caso qui abbiamo uno dei microclimi più miti dell'isola.
Il litorale, ricco di vegetazione mediterranea, regala chilometri di coste e spiagge racchiuse tra il mare e la pineta.
Sul versante orientale, più o meno alla stessa altezza di Malinska, troviamo la piccola cittadina di Silo, dominata da uno stupendo campeggio, immerso tra gli alberi.
Le spiagge di Silo si affacciano sulla Croazia "continentale" che, in questo punto, distano solo pochi chilometri.
Vrbnik (in italiano Verbenico) è un comune arroccato sopra una scogliera a strapiombo sul mare, sulla costa orientale dell'isola. Qui, più che in ogni altro borgo, si avverte un senso di "antichità" e delle tradizioni, un po' come se l'orologio si fosse bloccato 100 anni fa.
Il centro del paese non è accessibile alle macchine e le strette vie permettono solo il passaggio a piedi. A Vrbnik vicoli stretti si intrecciano, salendo e scendendo per la città e dividendo le case d'epoca. Nel centro della città l'asfalto scuro e caldo è sostituito da un ciottolato fatto con pietre chiare e lisce.
Nella piana di Vrbnik, non molto lontana dalla città, ci sono circa 100 ettari di terreno dedicati ai vigneti. Vrbnicka zlahtina è un vitigno autoctono, dal quale si ricava un ottimo vino bianco e lo spumante.
Il comune di Punat (in italiano Ponte) si trova nella parte Sud occidentale dell'isola. Questa piccola città (circa 1800 abitanti) è situata all'imbocco di un Golfo o meglio di una Baia, dato che l'accesso è relegato ad una stretta striscia di mare.
All'interno di questa baia (chiamata Puntarska Draga), in posizione centrale, troviamo Kosljun, un isolotto che ospita un'abbazia Francescana.
Punat e la sua baia sono circondate da colline, sulle quali è tradizione la coltivazione degli Ulivi. Qui, più che in ogni altra parte dell'isola di Veglia, ci sono estesi oliveti, spesso a conduzione famigliare.

Viuzze di Vrbnik

Centro di Vrbnik

Vrbnik
Città di Punat

Olivi di Punat

Baia di Punat


Baska (in italiano Bescanuova), situata all'estremo Sud dell'isola, è divisa dalle altre città dalla vetta più alta dell'isola (Obzovi, circa 570 m o 1870 ft).
Il tragitto che congiunge Punat a Baska è davvero intimo e suggestivo: nel primo tratto una ripida salita ci permette di osservare dall'alto la baia Puntarska Draga e tutto il circondario, con colline carsiche adornate dalle specie arbustive a basso fusto. Proseguendo la strada, ed innalzandoci di quota, il panorama vira bruscamente: le piante mediterranee lasciano spazio ad una vegetazione di tipo montano (conifere), che ben presto inghiotte l'orizzonte.
Appena superato il valico, inizia una discesa tortuosa che, tra una curva e l'altra, regala scorci sul mare di Baska.
Sulle spiagge di Baska (e sulle altre) non mi soffermerò, poiché sono già state descritte Qui; tuttavia non posso non menzionare le acque cristalline ed i colori intensi che spaziano dal blu al verde, a seconda delle condizioni meteo e della profondità del mare.
La baia di Baska è racchiusa tra due catene montuose che giungono sino al mare, esse fungono da convogliatore ed incanalano i venti. Per questo motivo le spiagge di Baska sono particolarmente ventose ed indicate per gli amanti del Windsurf.
Baska è anche un ottimo punto di partenza per le escursioni a piedi. Tra le varie possibilità vorrei citare quella che porta alla stupenda spiaggia di Vela Luka, raggiungibile solo tramite questo tragitto oppure via mare.
Da Baska si gode di un panorama mozzafiato a 360° e basta spostarci qualche centinaio di metri dalle spiagge affollate per ritrovarsi immersi nella natura più selvaggia ed incontaminata.
La specie Asperula Borbasiana è una pianta erbacea endemica della baia di Baska, che produce vistosi fiori color lilla.
Come avrete intuito dall'enfasi descrittiva, Baska è, a mio avviso, la località più bella, nonché quella che preferisco dell'intera isola di Krk.

Colline di Baska

Pini Krk













Spiaggia di Baska


Krk  (in italiano Veglia), città capoluogo dell'isola omonima, si trova sulla sponda Sud-Ovest, a poca distanza dalla città di Punat.
Krk è senza dubbio il centro più grande e popoloso, nonché la sede amministrativa e politica dell'isola. Veglia è una città fortificata, a tutt'oggi il suo perimetro è cinto da antiche mura che si interrompono solo in corrispondenza dei punti di accesso al centro storico. 
Forse per via della sua ricchezza, Krk è particolarmente curata, piena di dettagli, scorci pittoreschi e costruzioni medioevali.
All'esterno delle mura della città si può trovare parcheggio abbastanza facilmente, più ci si spinge verso l'interno e più i posti iniziano a scarseggiare. La soluzione migliore è parcheggiare all'esterno e proseguire a piedi, lungo le intricate viuzze che, dalla parte alta della città, declinano verso il centro storico ed il mare ad esso adiacente.
Incantevoli sono la Cattedrale ed il Castello di Krk (Frankopan Castle), quest'ultimo costruito a strapiombo sul mare, mentre nella facciata opposta si espone verso una piazzetta molto carina in cui l'atmosfera è spesso rallegrata da artisti di strada.
Il lungomare è ricco di ristoranti, pizzerie e pub, mentre il porto permette l'attracco di grosse imbarcazioni ed è il punto di partenza per gite in nave.
Krk è probabilmente la città più mondana dell'isola e quella dove si concentra la maggior parte delle attrazioni "da dopo cena".

Campanile di Krk

Castello di Krk

Mare di Veglia

Mura di Krk


Cosa Fare sull'Isola di Krk ?

Sicuramente una delle attrattive principali dell'isola è il mare limpido con le relative spiagge che, contrariamente al lato opposto dell'Adriatico (Veneto, Romagna e Marche), sono spesso rocciose e frastagliate, non di sabbia finissima.
Questo tipo di fondale, oltre alle acque pulite, permette il perfetto sviluppo di pesci, poriferi (spugne), stelle marine ed anemoni di mare, rendendo questo mare perfetto per gli amanti dello snorkeling.
Al prezzo di circa 200 kuna è possibile fare escursioni in nave, che vi faranno soffermare negli angoli più remoti, selvaggi e meno accessibili delle isole circostanti (Plavnik, Cres, Rab etc.).
Altra meta ambita è la Grotta Biserujka, nella parte Nord-Est dell'isola, poco lontana da Silo. Sebbene il tragitto sia breve, all'interno troverete formazioni carsiche, stalagmiti e stalattiti, il tutto al modico prezzo di 25 kuna.
Se avete reumatismi o semplicemente volete fare un trattamento alla pelle non potrete perdere gli scuri fanghi curativi di Soline Bay.

Insomma l'isola di Krk è un'ottima destinazione per coloro che cercano relax, contatto con la natura ed acque cristalline.

Spiaggia e Mare isola Veglia


Scorcio Mare di Krk