Translate

lunedì 1 dicembre 2014

Cultivars (o Varietà), Perché Sono Così Importanti?

Molti di voi, anzi direi proprio tutti, conoscono la Mela "Stark", la Pera "Abate", le Olive "Taggiasca" etc. Ma che cosa si intende per cultivar o varietà?  In cosa differiscono due cultivars di piante da frutto? Cosa vuol dire quel nome tra virgolette? Perché non basta dire Mela, Pera o Oliva?"

Guardate questa foto presa da "Vivai Belfiore", tutti i frutti sono Fichi, ma di Cultivars diverse:






Basti sapere che nel corso degli anni i popoli hanno selezionato varietà e varietà di piante. Una volta le Pesche erano piccolissime, poco gustose e con più nocciolo che polpa...praticamente irriconoscibili rispetto a quelle gigantesche che troviamo oggi.
Eppure tutti i semi originano una piantina un po' diversa, un po' come tutti gli uomini sono diversi gli uni dagli altri.
Quindi, su moltissimi semi di pesca piantati, solo pochissimi diedero origine a piante che portassero frutti un pochino più grandi e saporiti degli altri. Queste piante (con frutti un po' più grandi) furono selezionate e successivamente incrociate tra di loro. La prole originatasi faceva in gran parte frutti delle dimensioni simili a quelle dei genitori, ma poche li facevano più grandi...queste furono selezionate.

Andando avanti di questo passo per secoli, dopo diversi "steps" di selezione, si arrivò alle pesche che oggi conosciamo.

I diversi incroci non hanno generato solo pesche di dimensioni diverse, ma anche con caratteristiche diverse. Qualora si fosse trovata una pianta che avesse nuove ed interessanti caratteristiche, essa veniva selezionata e, se riscontrava il successo dei consumatori, diffusa.


Una Cultivar (a volte chiamata erroneamente Varietà): è una pianta con determinate caratteristiche che viene propagata per via vegetativa (ovvero senza semina). Tutte le piante di una stessa cultivar sono cloni, geneticamente identici tra loro, come due gemelli omozigoti. Se seminassimo i semi contenuti nel frutto di una data Cultivar otterremmo delle piante figlie geneticamente diverse. Ad ogni seme corrisponde una pianta diversa, così come ad ogni gravidanza corrisponde un figlio diverso anche se i genitori sono gli stessi.
Quindi seminando il seme di una pesca bianca potremmo ottenere un pesca gialla, così come due genitori mori possono avere una figlia bionda.

N.B. Tutti i semi danno origine ad una Nuova Cultivar: in molti casi però non ha grosse differenze rispetto alla pianta madre, oppure ha caratteristiche peggiori, e quindi non viene selezionata.


Quasi tutte le specie arboree sono state selezionate per aver oggi molte cultivars. Dai Kaki ai Fichi passando per i Kiwi e Melograni, così come le più note cultivars di Uva o di Mele.


Le diverse cultivars di una stessa specie si possono differenziare per:


Grandezza del Frutto 







Colore del frutto 







Epoca di maturazione

Pensiamo ad esempio alle Susine: Le possiamo trovare in Italia da inizio Giugno a fine Settembre...eppure una pianta produce frutti al massimo per 10-20 giorni. Quindi usando cultivars diverse (oltre a sfruttare le differenze climatiche lungo lo stivale: a parità di Cultivar un Susino in Sicilia anticiperà la raccolta rispetto ad uno in Piemonte) si riesce a coprire il mercato per diversi mesi.









Epoca di fioritura


Le gelate tardive possono avvenire in molte zone d'Italia. Molte piante, se sono in fioritura, possono subire danni ai fiori e quindi compromettere la fruttificazione.
Quindi scegliere una Cultivar ad es. di Albicocco (che è una tra le specie che fiorisce prima) a fioritura tardiva ci può aiutare in zone fredde.


Sapore

Sempre stando sulle Pesche tutti sono consapevoli delle differenze gustative tra una Pesca bianca e una Pesca Gialla....ma lo stesso discorso si può fare con l'Uva e con molti altri tipi di frutti.


Robustezza della pianta

Ad esempio ci sono Cultivars di Olivi che sono più rustiche e resistenti al gelo. La Cultivars Leccio del Corno fu selezionata dopo il grande gelo del 1929 in Toscana. Tutte le piante furono totalmente danneggiate, tranne questa che superò molto meglio quell'anomalo inverno. Questa Cultivars è geneticamente più resistente di altre e fu propagata e diffusa laddove l'inverno può essere molto freddo.


Colore delle foglie

Vi sarà sicuramente capitato di vedere piante pubblicizzate come "a foglia variegata"....bene, questa è spesso una cultivar particolare della pianta che, nella maggior parte delle altre varietà, ha la classica foglia verde.









P.s.

Spesso si usa Varietà per indicare una Cultivar, tuttavia nella realtà le due parole non sono totalmente sinonimi.

Per capire il concetto pensiamo ad una popolazione Africana, se due individui (entrambi neri da generazioni), hanno un figlio, egli sarà anch'esso nero.
Quindi se abbiamo una varietà di Pomodori "Neri" e li incrociamo tra di loro, otterremo semi di una varietà "Nera", con cui ottenere due o più piante di Pomodori "Neri".

Le due piante di Pomodori non saranno però identiche, non sono due Cultivars e, pur essendo della stessa Varietà, potrebbero essere più o meno diverse, sotto altri aspetti.